Top 5 consigli di conformità per l’avvio di un hedge fund in 2020

I gestori di hedge fund si trovano oggi ad affrontare una serie di sfide: una maggiore pressione sulle commissioni di gestione e di performance, maggiori obblighi di informativa e trasparenza da parte delle autorità di regolamentazione e degli investitori e, ultimo ma non meno importante, maggiori aspettative di rendimento.

Secondo i dati del gruppo HFR, gli hedge fund sono scesi in media di oltre il 7% tra le turbolenze di marzo. Questa è stata la loro seconda più grande caduta mai registrata, battendo qualsiasi cosa sofferta nel 2008 o nella crisi dell’eurozona pochi anni dopo.

Tuttavia, il settore degli hedge fund è dinamico e sia i gestori di fondi che gli investitori possono trarre vantaggio dall’anticipazione e dalla preparazione dei cambiamenti che potrebbero verificarsi. Le imprese che possono evolvere con l’industria migliorano le loro possibilità di successo, mentre le imprese inattive rimangono tali a proprio rischio.

Con così tanto da considerare, noi di Lawson Conner abbiamo messo insieme cinque consigli per aiutare i gestori di hedge fund a chiarire e navigare ciò che devono sapere da un punto di vista normativo e di conformità:

  1. Inizia la tua pianificazione – Avviare un hedge fund nel Regno Unito è molto più complesso che negli Stati Uniti e richiederà, almeno, tre mesi, quindi fattore questo nel tuo piano temporale. Il processo è così complesso che molte nuove imprese assumono un fornitore esterno per aiutare con la costituzione e per garantire il fondo è pienamente conforme a tutte le leggi e regolamenti. Questo è un investimento utile che pagherà dividendi su tutta la linea e manterrà i gestori di fondi in cima ai mutevoli requisiti normativi imposti dalla Financial Conduct Authority (FCA). L’outsourcing di alcuni o tutti i componenti della tecnologia e dell’infrastruttura operativa è sempre più visto come un modo per migliorare l’efficienza, controllare i costi, ridurre i rischi e raggiungere gli obiettivi di conformità.
  2. Fai la tua due diligence-La tecnologia avanzata che migliora la qualità dei dati e fornisce informazioni in tempo reale è diventata sia una necessità competitiva che una necessità normativa. I gestori di fondi sono sempre più consapevoli del rischio operativo e esaminano da vicino i sistemi di compliance nel corso della due diligence. I sistemi utilizzati dai gestori di fondi e il modo in cui li utilizzano possono dare alle autorità di regolamentazione una maggiore fiducia nel fatto che stanno esercitando la dovuta diligenza e disporre dei controlli per monitorare adeguatamente le loro attività ai fini della conformità. È fondamentale, tuttavia, eseguire la due diligence sui fornitori di tecnologia e servizi per garantire che siano accuratamente informati sulle questioni normative e che i loro processi rispettino gli attuali standard di conformità.
  3. Adottare le misure necessarie per aderire alle normative esterne: i gestori di hedge fund devono soddisfare severi requisiti normativi, presentare i documenti necessari e richiedere le approvazioni per poter operare. Il primo e fondamentale passo per avviare una società di hedge fund nel Regno Unito è quindi imparare come navigare nell’organo di governo – in questo caso la FCA . Ottenere l’approvazione dal Financial Services and Market Acts 2000 per istituire un nuovo fondo è fondamentale. Gli hedge fund nel Regno Unito sono più regolamentati e devono anche conformarsi alla direttiva sui gestori di fondi di investimento alternativi (AIFMD).

La regolamentazione è la realtà. E ‘ qui per rimanere e rischia di diventare ancora più complesso. Ciò rende incombente ai gestori di hedge fund istituire pratiche di conformità leader e investire nell’infrastruttura tecnologica necessaria (come la soluzione software MaxComply di Lawson Conner). Mentre la concorrenza, il volume e la complessità accelerano, la tecnologia che rende le operazioni di un’azienda più trasparenti e i suoi dati più affidabili fornirà un potente vantaggio competitivo.

  1. Considerare i fattori operativi rilevanti – Oltre a navigare nelle normative e autorizzazioni esterne, ci sono molti fattori interni che devono essere considerati. Questi includono decidere sulla giurisdizione, struttura, supervisione e fornitori, e componenti per il nuovo hedge fund. Giurisdizione, o dove il fondo è basato, è importante perché stabilisce la struttura fiscale del fondo. Ad esempio, molti fondi sono basati in mare aperto in luoghi come le Isole Cayman, Bermuda, Lussemburgo o Irlanda.
  2. Riconoscere l’opportunità di compliance-Invece di un onere, la compliance può infatti creare un’opportunità per gli hedge fund. Oltre a mantenere il lato giusto della legge, la capacità di dimostrare l’adesione alle migliori pratiche del settore sta diventando sempre più vitale quando si cerca di attrarre investitori istituzionali. Tuttavia, richiede molto lavoro e risorse. A tal fine, la soluzione “one-stop shop” di Lawson Conner fornisce ai gestori di hedge fund: infrastruttura normativa, servizi di conformità gestiti, sorveglianza post-negoziazione, gestione delegata del rischio, reporting normativo (ad esempio Annex IV, FATCA, Gabriel reporting) e software di conformità, mantenendo così il gestore del fondo in cima e in linea con i più recenti requisiti FCA.

In che modo la tecnologia di conformità e il know-how di Lawson Conner possono aggiungere valore?

La conformità è un evento quotidiano con esami normativi e audit che diventano uno stile di vita. In Lawson Conner, forniamo conoscenze approfondite, competenze e soluzioni software intelligenti agli hedge fund e al più ampio settore della gestione patrimoniale alternativa per affrontare le sfide poste da un contesto normativo in continua evoluzione.

Possiamo lanciare nuovi gestori e i loro fondi di investimento associati sotto la nostra piattaforma normativa e in una frazione del tempo necessario per loro di ricevere la propria autorizzazione diretta. Questo può essere fatto sia su base temporanea che a lungo termine.

Quindi, se stai pensando di lanciare un nuovo hedge fund o hai bisogno di aiuto con la tua attuale infrastruttura di conformità e regolamentazione, contattaci per discutere le varie opzioni che abbiamo a disposizione:

E:
T: +44 207 305 5810

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.