LinkFang

Henri Dutrochet

Informazioni personali

Nascita

14 novembre 1776
Poitou (Francia)

Morte

4 febbraio 1847 (70 anni)
Parigi (Francia)

Nazionalità

francese

Informazioni professionali

Occupazione

Biologo, medico, botanico e fisiologo

Abbreviazione di botanica

Dutr.

Membro di

  • Accademia delle Scienze di Francia
  • Académie Nationale de Médecine

Distinzioni

  • Cavaliere della Legion d’Onore

René Joachim Henri Dutrochet (Neon, novembre 14, 1776 – Parigi, 4 febbraio 1847) è stato un medico, biologo e fisiologo francese, il fondatore della teoria cellulare, e scopritore del processo di osmosi (diffusione passiva di acqua ad alta concentrazione bassa concentrazione attraverso una membrana semi-permeabile, come parete cellulare). È, quindi, un pilastro fondamentale delle scienze biologiche.

Contributi alla microbiologia e alla fitologia

Ispirato alle opere di Spallanzani, studiò le scienze naturali. Si interessò ai rotiferi e all’eliotropismo delle piante, iniziando in microbiologia. Seguace del vitalismo, ha identificato la vita in movimento e la morte nella cessazione del movimento.

Inizialmente studiò le piante al microscopio di formazioni poliedriche che identificò anche nei tessuti animali: la cellula. Ha postulato l’esistenza di “pori” per consentire la diffusione di sostanze attraverso le cellule, guidate da correnti osmotiche. La sua Recherches sur l’accroissement et des la reproduction végétaux, che apparve nelle Memorie del Museo di Storia Naturale (Mémoires du Musée de Histoire Naturell) nel 1821, gli valse un premio dall’Accademia francese di Fisiologia sperimentale.

Nel 1837 pubblicò le sue Mémoires pour servir à l’histoire anatomique et physiologique des végétaux et des animaux , una raccolta delle sue opere più importanti in biologia. Avrebbe potuto in seguito avere contatti con grandi naturalisti del tempo come Georges Cuvier e Jean-Baptiste Lamarck da quando fu eletto membro permanente dell’Accademia francese e membro della Horticulture Royal Society di Londra. Infine, morì nel 1847 e in suo onore fu battezzato il genere Trochetia.

Opere

Tra le molte opere, il Dictionnaire Bouillet mette in evidenza:

  • Nouvelle théorie de la voix (1800), et de l’harmonie (1810);
  • Théorie de l’habitude et des sympathies (1810);
  • Ricerca sulla crescita delle piante e la riproduzione (1821);
  • Ricerca su Osteogeny (1822);
  • la Ricerca sulla struttura Interna di animali e piante (1824);
  • la Ricerca immediato, Agente di vitale movimento (1826) ;
  • Ricerca su Endosmosis e Exosmosis (1828);
  • la Ricerca sullo Sviluppo dell’uovo e del feto;
  • Ricerca in Direzione radicale delle piante e l’ascesa di sap.

Note in calce

  1. “La vita, considerata in lui, è fisica ma il movimento e la morte sono la cessazione di questo movimento.”(H. Dutrochet, Recherches et anatomiques physiologiques sur intima estructura, TRM lade 1824, p. 5 )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.