Le realizzazioni di Enrico VII

Una delle politiche più popolari di Enrico VII implicava la messa in atto di più Giudici di Pace. Enrico VII mise un Giudice di Pace in quasi ogni città e contea. Ciò assicurò che le leggi fossero seguite in tutte le città e portarono a una società più ordinata. Questa politica ha anche contribuito a ridurre le tasse perché queste stazioni erano viste come prestigiose, quindi gli uomini erano disposti a servire senza essere pagati. Questo taglio indietro le tasse per il paese, perché non hanno dovuto sostenere questi posti di lavoro.

Enrico VII aprì anche il commercio con diverse nazioni europee, che portarono denaro in Inghilterra. Una delle sue migliori e più consolidate alleanze commerciali fu con la Francia. La sua altra grande alleanza era con i Paesi Bassi. Enrico VII firmò con loro il “Magnus Intercursus” (Grande rapporto sessuale), che assicurò l’industria di esportazione tessile dell’Inghilterra. Al fine di mantenere la pace con la Scozia, Enrico VII organizzò un matrimonio tra sua figlia, Margherita Tudor e il re Giacomo IV di Scozia. Questa unione ha assicurato la pace tra le due nazioni. Enrico VII si assicurò anche un matrimonio tra il suo figlio maggiore ed erede, Artù, e Caterina d’Aragona. Caterina era la principessa di Spagna e questo avrebbe garantito buoni rapporti con una delle nazioni più forti d’Europa per l’Inghilterra. Sfortunatamente, subito dopo il matrimonio e prima che fosse consumato, Arthur morì all’età di quindici anni. Questo lasciò Enrico VII con una vedova che aveva ancora bisogno di un’alleanza spagnola. Caterina fu infine sposata con il successivo figlio di Enrico VII, Enrico VIII. Questo nuovo accordo, tuttavia, non è stato risolto nella vita di Enrico VII, perché ci sono stati un sacco di negoziati e accordi con la dote che durò fino a dopo la morte di Enrico VII.

Uno dei più grandi successi per la famiglia reale che Enrico VII ha raggiunto è stata la costruzione del tesoro reale. Lo fece aggiungendo inesorabilmente le tasse e riscuotendole senza pietà o fallire. Impose spietatamente queste tasse, e questo gli permise di lasciare una fortuna per il prossimo re, Enrico VIII. Enrico VII ha anche lavorato duramente per evitare la guerra, perché questo sarebbe un enorme scolo di risorse finanziarie. Enrico VII ha anche lavorato duramente per stabilire migliori tattiche di amministrazione. Ha creato il Consiglio Reale sulla base di precedenti tipi di consigli. Il loro compito era quello di lavorare su questioni giudiziarie e creare un ordine migliore in Inghilterra. Ciò è stato nuovamente aiutato dai poteri aggiunti che i nuovi Giudici di Pace hanno ricevuto. Tutte queste tattiche di Enrico VII portarono ad un governo più centralizzato e meno potere ai governi locali delle città e delle contee. Enrico VII ha creato un sistema che ha portato alla monarchia Tudor essere responsabile di più questioni e le sue nuove politiche ha dato il monarca più poteri e libertà.

Mentre Enrico VII era spesso un sovrano duro e incredibilmente severo con le sue tasse e i suoi sudditi, ha ancora compiuto un sacco di cose che hanno reso la successione di Enrico VIII molto più facile. Enrico VII lasciò dietro di sé un trono che era sicuro. C’era poca guerra o problemi all’estero a causa di tutte le alleanze e partner commerciali che Enrico VII ha lavorato duramente per stabilire. Lasciò anche un ricco tesoro reale che aiutò Enrico VIII a iniziare il suo sovrano molto più sicuro e confortevole che altrimenti sarebbe stato. Enrico VII riuscì anche a unificare l’Inghilterra più di quanto non fosse stato in tutti gli anni della guerra civile. Questa è stata forse la cosa più importante che ha raggiunto. Morì di tubercolosi e fu sepolto nell’abbazia di Westminster nell’aprile del 1509. Il suo secondo figlio, Enrico VIII gli succedette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.