Henrietta Szold

Educatrice e attivista sociale Henrietta Szold è meglio conosciuta come la fondatrice di Hadassah, l’Organizzazione sionista femminile d’America, Inc. Szold nacque a Baltimora, nel Maryland, nel 1860. La figlia maggiore di un noto rabbino, Henrietta ha ricevuto un’educazione a tutto tondo sia dai suoi genitori che alla Western High School. Dopo la sua laurea nel 1877, dopo aver raggiunto un record accademico eccezionale, ha iniziato a insegnare in una scuola di Baltimora girls”. Per i successivi quindici anni insegnò una vasta gamma di materie, tra cui lingue, matematica e storia.

Anche durante questo periodo, ha sviluppato un programma di scuola notturna per aiutare gli immigrati appena arrivati imparare l’inglese e l’educazione civica. Nel 1898, più di 5.000 immigrati ebrei e non ebrei avevano partecipato al programma, che era stato rilevato dalla città di Baltimora. Inoltre, nel 1893 Szold divenne il primo segretario a tempo pieno della Jewish Publication Society of America, una posizione che mantenne per ventitré anni, con compiti simili alla posizione di redattore capo.

Nel 1909, lei e sua madre di 70 anni passarono sei mesi in giro per la Palestina. Questo viaggio divenne un importante punto di svolta nella vita di Szold. Impressionata dalla bellezza della campagna, ma sconvolta dalle schiaccianti condizioni di povertà e malattia, tornò negli Stati Uniti determinata a fare la differenza nell’Israele pre-stato.

Nel 1912 fondò Hadassah (dal nome biblico della regina Ester, una delle più grandi eroine ebraiche), che da allora è diventata una delle più grandi organizzazioni di azione sociale delle donne americane. L ” organizzazione è accreditato di aver avuto un profondo effetto sulla creazione di cambiare la vita medica, educativo, e pratiche sociali in pre-stato di Israele. L’Unità medica sionista americana, fondata da Hadassah nel 1916, inviò medici, infermieri e rifornimenti nell’area, trasformando completamente l’assistenza sanitaria nella regione.

Nel 1920, Szold tornò in Palestina per aiutare l’AZMU e vi trascorse la maggior parte dei successivi venticinque anni. Durante questo periodo, il suo ultimo risultato significativo e forse più importante si è verificato; Szold ha diretto Youth Aliyah, che ha portato più di 11.000 giovani dalle minacce dell’Europa nazista a Israele pre-stato. Questo sforzo, così come tutto ciò che Szold ha fatto nei suoi 84 anni di attivismo sociale, ha testimoniato la sua frase spesso ripetuta, “fai guardare i miei occhi verso il futuro.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.