Hagar Qim, il complesso del tempio neolitico di Malta

Hagar Qim è un complesso di templi megalitici sull’isola di Malta. Si dice che questo complesso di templi appartenga all’era neolitica, cioè 3600 – 3200 AC. Sebbene Hagar Qim sia uno dei principali complessi di templi neolitici a Malta, va sottolineato che non era l’unico nella regione. Per esempio, altri templi includono Tarxien e Skorba a Malta, e Ggantija e Xewkija sulla vicina isola di Gozo. Anche se Hagar Qim fu scavato per la prima volta nel 1839, il complesso del tempio stesso non era mai stato completamente sepolto. Ciò è dovuto al fatto che le pietre più alte del tempio sono rimasti esposti sopra la terra nel corso dei millenni, e sono anche detto di essere stato descritto in 18 ° e 19 ° secolo dipinti.

Il complesso del tempio di Hagar Qim (“Pietre adoranti”) è costituito da un edificio centrale e dai resti di almeno altre due strutture. È stato sottolineato che, a differenza della maggior parte degli altri complessi di templi neolitici maltesi, il complesso del tempio di Hagar Qim è costituito da uno solo, invece dei più comuni due o tre templi. Tuttavia, il suo design è simile a questi altri templi neolitici. Questo progetto consiste in un ampio piazzale e una facciata monumentale. Il complesso del tempio di Hagar Qim è costituito da una serie di stanze a forma di C conosciute come absidi. Queste absidi sono disposte su ogni lato di uno spazio lastricato centrale. Pareti e lastre con oblò quadrati tagliati come porte sono state utilizzate per schermare le absidi. È stato notato che questa pratica è insolita, poiché le absidi di altri templi simili non sono state così ben schermate.

Muri con oblò quadrati-Hagar Qim, Malta

Muri con oblò quadrati tagliati fuori da essi. Fonte: BigStockPhoto

Una delle absidi sembra avere una funzione astronomica. Questa abside è accessibile attraverso il passaggio interno, e ha un recinto interno formato da una cornice di basse lastre di pietra. Nella parte posteriore di questa abside è un piccolo foro ellittico. È stato osservato che durante il Solstizio d’estate, i raggi del sole nascente passano attraverso questo foro e illuminano una delle lastre basse. Se questa interpretazione fosse corretta, potrebbe suggerire che il complesso del tempio di Hagar Qim fosse usato per rituali di fertilità. Ciò può essere supportato dalla scoperta di statuette di pietra e argilla di figure obese, o donne grasse, che potrebbero essere stati simboli di fertilità.

Hagar Qim - Malta

Hagar Qim. Fonte: BigStockPhoto

Un altro aspetto affascinante del complesso del tempio di Hagar Qim può essere visto dal punto di vista di un conservatore archeologico. I materiali utilizzati dai costruttori neolitici per costruire i complessi del tempio maltese possono essere trovati localmente. Oltre al calcare corallino duro e gessoso, è stato utilizzato anche il calcare globigerina più morbido. Anche se il tempio è stato ben conservato per diversi millenni, l’esposizione agli elementi sta ora prendendo il suo pedaggio. Ad esempio, sulla parete meridionale del tempio, che è fatta di calcare globigerina, si possono rilevare notevoli sfaldamenti superficiali. In confronto, un altro complesso del tempio, Mnajdra, a soli 500 m da Hagar Qim, e ugualmente esposto agli elementi, mostra molto meno danni. Ciò è dovuto al calcare corallino più duro che è stato utilizzato nella sua costruzione.

Mnajdra-Malta

Sito vicino di Mnajdra. Fonte: BigStockPhoto

Al fine di mitigare i danni causati al complesso del tempio di Hagar Qim dagli elementi, un tetto è stato aggiunto sul sito solo pochi anni fa. Anche se questa struttura moderna è utile per ridurre l’erosione causata dall’esposizione del tempio agli elementi, avrebbe senza dubbio un effetto sul valore estetico del sito e del paesaggio nel suo complesso. Forse questo è uno dei dilemmi dei conservatori – se preservare il sito aggiungendo una struttura che influenzerebbe il suo valore estetico, o lasciare il sito nella sua condizione naturale e rischiare di perderlo alla fine. Suppongo che sia chiaro quale opzione si potrebbe andare per, e forse questo è il meglio che si può fare per il momento.

Immagine in primo piano: Il complesso del tempio di Hagar Qim . Fonte foto: BigStockPhoto

DiḥḤwty

enkidu41, 2009. Hagar Qim-Antico tempio a Malta in terraferma.
Disponibile presso: http://www.megalithic.co.uk/article.php?sid=10455

Heritage Malta, 2014. Templi diaAġAr Qim.
Disponibile presso: http://heritagemalta.org/museums-sites/hagar-qim-temples/

Hirst, KK, 2014. Gli antichi Templi di Malta.
Disponibile presso: http://archaeology.about.com/od/neolithic/ss/malta_temples.htm

Destinazioni sacre, 2014. Tempio di Hagar Qim, Qrendi.
Disponibile presso: http://www.sacred-destinations.com/malta/hagar-qim-temple

UNESCO, 2014. Templi megalitici di Malta.
Disponibile presso: http://whc.unesco.org/en/list/132

Wikipedia, 2014. aAarAr Qim.
Disponibile presso: http://en.wikipedia.org/wiki/%C4%A6a%C4%A1ar_Qim

www.MalteseRing.com, 2014. Archeologia di Malta. Templi di Hagar Qim e Mnajdra.
Disponibile presso: http://www.maltesering.com/archaeology_hagar_qim_mnajdra.asp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.