Erbe per culturisti!

Introduzione

Basti pensare, non era troppo tempo fa, quando le erbe erano semplicemente una sostanza aggiunta al cibo per migliorare il suo sapore. Oggi circa un terzo di tutti gli americani usano integratori a base di erbe per migliorare la loro salute. Infatti, le vendite di preparati a base di erbe quasi triplicato tra il 1994 e il 1998 aumentando da 1,6 miliardi di dollari a 4 miliardi di dollari di vendite. Per un bel po ‘ di tempo le erbe sono state considerate una forma obsoleta di medicina e messe da parte a favore di farmaci prodotti chimicamente. La maggior parte delle persone non si rende conto che la metà dei farmaci utilizzati oggi sono ricreazioni artificiali di sostanze chimiche derivate da piante naturali. Ad esempio, l’aspirina non è altro che l’imitazione chimica della salicina, una sostanza che proviene dalla corteccia del salice bianco.

Allora, perché le erbe diventano improvvisamente così popolari? È perché le persone stanno iniziando a imparare che le droghe farmaceutiche non sono le meraviglie che sono state propagandate come. Molti farmaci stanno diventando inutili grazie all’uso eccessivo e al costante adattamento degli agenti patogeni a questi farmaci. Le persone sono anche diventando consapevoli degli effetti collaterali spesso pericolosi e controattivi di molti OTC (over-the-counter) e rimedi di prescrizione. Gli antiacidi, ad esempio, sono uno dei farmaci OTC più utilizzati disponibili anche se in realtà causano irritazione allo stomaco e alla fine portano a un’indigestione peggiore.

Sì, si scopre che la medicina non riguarda più la prevenzione dei problemi o l’aiuto alla salute ottimale. È diventata un’industria costruita sul denaro. Basta accendere il televisore su guarda gli annunci per i farmaci flash da come quelli per caramelle; al giorno d’oggi non c’è differenza. Aspettiamo di ammalarci, compriamo i farmaci che sono avvolti nella confezione più bella e facciamo scoppiare le nostre pillole secondo l’avidità del produttore. Almeno, è così che una volta era.

Sto notando ora un cambiamento tra le persone, sia comuni che appassionati di nutrizione, dall’accettare la malattia come inevitabile e dall’essere più che felici di prendere un’aspirina al giorno per rendersi conto che la vera medicina è nella prevenzione. La ragione per cui le erbe non sono perseguite e ben conosciute come le droghe è perché non sono redditizie; le erbe, esistenti in natura come fanno, non possono essere brevettate. Perché non prendere un’erba per rimanere in buona salute rispetto a un farmaco (molto probabilmente con effetti collaterali) quando si è malati?

Voglio aggiungere un rapido avviso prima di entrare più in dettaglio sulle erbe. Questo articolo non è inteso come un aiuto per l’autodiagnosi. Se siete su qualsiasi tipo di farmaco, non rapido prenderlo a causa di quello che ho scritto. Se si sta attraversando qualsiasi forma di trattamento o stanno vivendo qualsiasi tipo di malattia di salute, verificare con un professionista prima di apportare modifiche drastiche. Non sono un dottore. Sto scrivendo questo articolo come fonte di informazioni per coloro che sono interessati a conoscere di più sulle erbe e su come incorporare le loro proprietà meravigliose nella vita quotidiana, che si tratti di salute generale o miglioramento atletico.

Cosa sono le erbe?

Un’erba è definita come: 1. Una pianta il cui gambo non produce tessuto legnoso e persistente e generalmente muore alla fine di ogni stagione di crescita. 2. Qualsiasi di varie piante, spesso aromatiche utilizzate soprattutto in medicina o come condimento. L’uso dell’erba di parola per questo articolo riguarderà tutta la sostanza pianta-derivata che può essere usata come aiuto benefico. Considerando che ci sono circa 380.000 specie conosciute di piante con diverse centinaia di migliaia ancora da scoprire, c’è un grande potenziale per le erbe utili.

Attualmente ci sono 260.000 piante conosciute come piante superiori che sono piante che contengono clorofilla e creano energia attraverso la fotosintesi. Ogni pianta del gruppo vegetale superiore ha il potenziale per essere medicinale. Purtroppo, solo il dieci per cento di queste piante sono state studiate per il valore medicinale e al ritmo di sviluppo che ogni giorno distrugge più dell’Amazzonia, potremmo non vedere mai il valore di alcune piante.

I principi attivi di un integratore a base di erbe possono provenire da uno o più componenti vegetali tra cui radici, foglie, corteccia, frutta, fiori, steli e semi. Ci sono decine di erbe che esercitano effetti farmacologici che vanno dalla terapia mirata su un organo specifico agli usi come tonico generale con influenza sistemica. Esistono anche alcune erbe, come il Ginseng, che sono noti come adattogeni. Il termine adattogeno si riferisce a tutte le sostanze vegetali naturali che, anche in grandi quantità, producono pochi o nessun effetto collaterale negativo. Come suggerisce il nome, gli adattogeni hanno un effetto tonico sul corpo e aiutano nell’adattamento a molti tipi di fattori di stress non specifici, aumentano l’efficienza del sistema di guarigione e aiutano a neutralizzare gli effetti del sovrallenamento, promuovono il benessere e accelerano il recupero.

Sebbene le erbe siano tutte naturali e la maggior parte di esse siano sicure, ciò non significa che si possano usare indiscriminatamente. Ricorda che le erbe possono potenzialmente essere una medicina molto forte e come i farmaci da prescrizione, hanno la capacità di essere pericolosi in eccesso e di reagire negativamente se combinati con altre sostanze. Bisogna anche tenere a mente le allergie personali. Non sto dicendo che devi preoccuparti di condire quella famosa salsa con un’erba culinaria fresca come basilico o timo (solo circa l ‘ 1% delle piante sono in realtà velenose), basta essere molto consapevoli di ciò che stai ingerendo e quanto è alta la dose raccomandata.

Acquisto di erbe

Il processo di preparazione di preparati a base di erbe richiede molto tempo. Puoi coltivare le tue erbe o cercarle allo stato selvatico. Una volta che si ottiene una sospensione di ciò che si sta cercando, molto sforzo deve essere esercitata nel fare il rimedio necessario. Anche allora, devi essere consapevole delle molte variabili che possono cambiare la composizione dell’erba stessa come il clima e la posizione. In breve, creare efficacemente una preparazione a base di erbe richiede molta esperienza e know-how; uno deve essere a dir poco un maestro.

Al giorno d’oggi, possiamo acquistare erbe che sono pre-preparati in forme facili da usare di solito coltivate in ambienti controllati e/o standardizzati per una quantità specifica del costituente/i di erbe attivo. Ciò significa che un’azienda rispettabile di solito offre un livello di potenza garantito del loro integratore a base di erbe e garantisce che tutti i prodotti siano uniformi nella composizione. Questo prende in modo efficace questa ipotesi lavorare fuori di usare le erbe. Se un integratore a base di erbe non elenca un livello di standardizzazione, non preoccuparti di acquistarlo. Alcuni integratori a base di erbe non standardizzati hanno dimostrato di contenere assolutamente zero principi attivi. Per essere ancora più sicuri del prodotto in questione, verificare la certificazione da un laboratorio esterno.

Tutte le erbe preparate, secche o altrimenti preparate, devono essere ottenute il più possibile fresche. Per essere sicuri che le tue erbe siano ancora efficaci, comprale da un negozio che ha frequenti turnover e controlla le date di scadenza. Di norma, i contenitori non aperti di capsule e compresse sono generalmente buoni per circa due anni. Quando si tratta di dosaggi, ognuno è diverso. Per trovare in modo sicuro quanto di una preparazione a base di erbe è possibile gestire, iniziare con una dose bassa e gradualmente il tuo lavoro a dosaggi più elevati, prestando molta attenzione ai cambiamenti corporei. Ricorda che alcune erbe sono abbastanza sicure se usate per un breve periodo di tempo, ma possono diventare pericolose in casi di uso a lungo termine. Utilizzare rimedi erboristici (medicinali) solo per tutto il tempo necessario.

Modi di preparazione

Capsule e compresse:
Questa è sicuramente la forma più comune di integratore a base di erbe che rappresentano quasi due terzi di tutte le vendite di erbe. Di solito l’erba secca viene messa in una capsula o compressa con istruzioni specifiche per l’uso sull’etichetta dei prodotti. A volte ci sarà un estratto di erbe in forma liquida con una capsula. La dose abituale è di 2-3 compresse o tappi, 2-3 volte al giorno.

Estratti / tinture:
Questi sono preparati a base di erbe liquide di solito fatti immergendo le erbe in una miscela di alcool e acqua. Se hai bisogno di evitare l’alcol, ci sono estratti senza alcool sul mercato. L’estratto di solito venire in una bottiglia con un contagocce per dosaggi di misurazione o un numero di fiale che sono ciascuno che serve. Tieni presente che gli estratti omeopatici sono significativamente più forti di quelli convenzionali e dovrebbero essere usati solo con il consiglio di un medico omeopatico.

Polveri:
Le erbe essiccate vengono talvolta polverizzate in una polvere che deve essere mescolata con acqua ingerita. Spesso queste bevande hanno il sapore amaro dell’erba e possono essere addolcite con miele o si possono acquistare capsule di gelatina vuote e tappare la polvere a mano per rinunciare al gusto.

Erbe secche:
Di solito queste erbe saranno vendute in grandi bottiglie di vetro ermetiche alla rinfusa. A casa, queste erbe dovrebbero essere conservate allo stesso modo in un’area fresca e scura. Con queste erbe alla rinfusa si può cap in capsule di gelatina e deglutire se necessario o preparare un tè sommergendo un cucchiaio di erba in acqua calda e sforzandolo quando l’infusione è completa. Bere il tè caldo o conservare gli avanzi in frigo per essere riscaldato in seguito.

Tè preparati:
Alcune erbe secche possono essere vendute in forma di bustina di tè per essere immerse proprio come qualsiasi altro tè. La differenza tra il tè medicinale trovato nei negozi di alimenti naturali e i tè trovati nei supermercati è la potenza; i tè medicinali effettivi hanno un potere reale e dovrebbero essere usati solo come indicato.

Nutraceutici:
Un nutraceutico è un alimento che è stato fortificato con diversi ingredienti come erbe, vitamine, minerali e altri nutrienti. I nutraceutici assumono diverse forme da MRP a succo o cereali. Di solito gli additivi a base di erbe per questi prodotti sono di solito molto diluiti e inefficaci o almeno non rappresentano una minaccia di effetti collaterali negativi.

Combinazione di prodotti a base di erbe:
Molte erbe sono note per il loro sinergismo con altre erbe. Spesso i tempi saranno combinati in un’unica preparazione in rapporti specifici per migliorare l’efficacia. Un buon esempio di questo è la ben nota pila ECA che di solito combina le erbe Ma Huang, Guaranà e corteccia di salice bianco.

Creme e unguenti:
Molte erbe hanno dimostrato di essere molto utile se usato esternamente. Le creme a base di erbe sono solitamente utilizzate per ridurre i dolori articolari o alleviare i problemi o le irritazioni della pelle. E ‘ stata la mia esperienza che questi prodotti funzionano bene e di solito sono privi di effetti negativi. A volte, tuttavia, queste creme e unguenti hanno ingredienti potenti e dovrebbero essere usati con cautela.

Prodotti per la cura personale:
Questo include molte cose come sapone, dentifricio, lozioni, deodoranti, profumi, stuzzicadenti e vari altri prodotti. Questi sono di solito prodotti naturali con qualsiasi numero di erbe aggiunte per le loro proprietà benefiche in relazione allo scopo del prodotto. Ho scoperto che questi prodotti sono generalmente molto efficaci e rappresentano una buona alternativa ai comuni prodotti chimici per la cura personale che vengono venduti; soprattutto quando si sa quanto male quegli additivi chimici sono.

Alcune erbe popolari

Ashwagandha:

(Withania somnifera) è considerato il Ginseng indiano e secondo l’Ayurveda, è un adattogeno che facilita l’apprendimento e la memoria. Uno studio in India che coinvolge cinquanta persone che soffrono di letargia a lungo termine e la fatica sono stati dati un tonico adattogeno contenente undici erbe tra cui ashwagandha. I pazienti non hanno risposto agli integratori vitaminici e minerali e non hanno avuto malattie riconoscibili. Dopo aver assunto il tonico a base di ashwagandha per un mese, i pazienti hanno riportato un miglioramento del 45% dell’umore. Anche i livelli di proteine del sangue e dell’emoglobina sono aumentati in modo significativo, il che mostra un miglioramento generale della salute.

Negli effetti adattogeni e anabolizzanti di ashwagandha rispetto al ginseng sono stati misurati in un test che coinvolge ratti e topi di gruppi a cui è stato somministrato un estratto di ginseng, un estratto di ashwagandha o soluzione salina per sette giorni. L’ottavo giorno la resistenza degli animali è stata testata attraverso il nuoto. Il gruppo ginseng ha nuotato per 62,55 minuti, il gruppo ashwagandha ha nuotato per 82,14 minuti e il gruppo salino ha nuotato per 35,34 minuti. Ciò suggerisce che l’ashwagandha può essere un potente adattogeno rispetto al ginseng e può aumentare la resistenza di un atleta.

Clicca qui per ottenere alcuni!

Artiglio di gatto:

(Uncaria tomentosa) cresce in Sud America ed è noto per le sue capacità di miglioramento immunitario e proprietà anti-infiammatorie. L’artiglio del gatto è spesso usato per trattare una serie di disturbi correlati al sistema immunitario come l’artrite reumatoide, il morbo di Crohn, l’herpes e il cancro. L’artiglio del gatto si chiama anche una de gato e si trova comunemente come tintura o pillola. Per la qualità, cercare integratori che sono standardizzati al 15 per cento polifenoli. Di solito l’artiglio del gatto standardizzato viene utilizzato in dosaggi da 500 a 1.000 milligrammi al giorno.

Citrus Aurantium:

Il frutto immaturo dell’arancio verde, è stato utilizzato nella TCM (medicina tradizionale cinese) per oltre 1.000 anni come energizzante con effetti simili a quelli dell’efedrina. Citrus aurantium è anche usato per migliorare la digestione, la circolazione e la funzionalità epatica dai professionisti TCM. Gli atleti che hanno familiarità con l’efedrina contenente erba efedra, noto anche come Ma Huang, per i suoi effetti come stimolante dovrebbe conoscere citrus aurantium. Citrus aurantium contiene una sostanza chiamata sinefrina che è simile a efedrina e molti altri termogenici come la caffeina e guaranà sans gli effetti collaterali.

La sinefrina non agisce sul sistema nervoso come l’efedrina e ha dimostrato di non assuefazione. La ricerca mostra che ha capacità antidepressive, può aumentare la gittata cardiaca del cuore e, soprattutto, ha la capacità di aumentare l’attività dell’adenosina 3,5-monofosfato ciclico (AMP) che può essere direttamente collegato ad un aumento del metabolismo bruciando così i grassi. Cerca prodotti di citrus aurantium standardizzato che forniranno 3-6 milligrammi di sinefrina al giorno.

Clicca qui per ottenere alcuni!

Echinacea:

Un’erba nativa del Nord America, è stata utilizzata dagli indiani d’America per più scopi di qualsiasi altra erba ed è oggi l’erba più usata per combattere infezioni, raffreddori, influenza e una varietà di altre malattie. Si stima che 350 studi scientifici abbiano studiato la farmacologia e gli usi clinici dell’echinacea con ricerche moderne che dimostrano che l’echinacea ha molti effetti immunostimolanti. Secondo studi fuori dall’Europa, l’echinacea aumenta il numero e l’attività delle cellule del sistema immunitario circolanti e migliora la produzione di composti immuno-attivi del corpo come l’interferone.

Esistono nove specie di echinacea, ma solo due di loro-Echinacea purpurea e Echinacea augustifolia-sono passati attraverso un ampio studio scientifico. Cercare una di queste specie per il massimo beneficio. Il dosaggio raccomandato di echinacea è da 200 a 400 milligrammi due o tre volte al giorno da solo o in combinazione con altre erbe che migliorano il sistema immunitario.

Clicca qui per ottenere alcuni!

Ephedra:

(Ephedra sinica) ha ricevuto molta pubblicità ed è stato un capro espiatorio popolare negli ultimi tempi. L’erba è originaria dell’Asia centrale ed è anche conosciuta con il suo nome cinese Ma Huang. La maggior parte dei prodotti contenenti efedra sono una miscela di steli verdi di diverse specie. Le specie nordamericane di efedra (aka Mormon tea) non hanno alcaloidi attivi, quindi non preoccuparti di prenderlo per scopi termogenici o medicinali.

In Cina, Ma Huang è stato un trattamento popolare per oltre 5.000 anni per l’asma bronchiale e le condizioni correlate. Il valore dell’erba deriva dall’esistenza di diversi alcaloidi strettamente correlati di cui l’efedrina è la più attiva. Efedra funziona essendo un vasocostrittore, che è sia una cosa buona e cattiva. Il lato positivo è che è un buon decongestionante nasale, ma il rovescio della medaglia è che provoca un aumento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca. È un broncodilatatore efficace ma stimola anche il SNC (sistema nervoso centrale) con conseguente possibile nervosismo e insonnia.

Il rischio di questi effetti collaterali è notevolmente aumentato quando efedra è combinato con altre sostanze stimolanti come la caffeina, ma bruciare i grassi e gli effetti energizzanti sono anche notevolmente aumentati.

La capacità di Ephedra di bruciare i grassi è stata ben studiata e dimostrata, ma esistono ancora molti rischi; soprattutto se sei una persona che attualmente ha problemi di salute. L’uso di efedra non è sicuramente un problema in bianco e nero. Nel 1995 la FDA ha fatto una serie di raccomandazioni verso efedra come limitazioni di dosaggio e avvertenze estese, nonché vietare la vendita di ephedra contenenti prodotti a persone sotto i 18 anni.

In alcuni efedra federazione sportiva è ora motivo di squalifica. Attenzione: l’efedra ha dimostrato di creare dipendenza. La mia esperienza personale con efedra è attraverso l’uso di erbe ECA pile come Xenadrine, e Hydroxadrine. Ho usato più del servizio suggerito prima e ho sperimentato solo effetti collaterali con Hydroxycut che mi ha fatto soffrire di nervosismo.

Ginkgo:

(Ginkgo biloba) è un antiossidante di erbe che contiene i composti che possono assorbire i radicali liberi reattivi quindi che impediscono il danno della cellula e del DNA. Il ginkgo aiuta anche a prevenire la formazione di nuovi radicali liberi rendendo i vasi sanguigni più flessibili migliorando quindi la circolazione. È a causa di questo effetto vasodilatatore che il ginkgo è spesso associato a una migliore funzione neurologica. La maggior parte degli erboristi non consiglia di assumere più di 60-240 milligrammi di ginkgo standardizzati al 24% di flavoni di ginkgo al giorno. Gli effetti collaterali si verificano con grandi dosaggi che possono causare diarrea, irritabilità e irrequietezza.

Clicca qui per ottenere alcuni!

Ginseng:

Un adattogeno, è probabilmente l’erba più popolare negli Stati Uniti in questo momento. La gente ama questa erba perché si dice che aumenti la vitalità e combatta lo stress mentre molti atleti lo usano per aumentare la resistenza e il recupero senza effetti collaterali negativi. All’interno della radice ci sono i composti attivi, chiamati ginsenosidi, che sono noti per migliorare il sistema immunitario, ridurre lo stress, alleviare l’affaticamento fisico e mentale e normalizzare i sistemi corporei. Ci sono tre specie di ginseng che sono ginseng asiatico (Panax ginseng), ginseng siberiano (Eleutherococcus senticosus) e ginseng americano (Panax quinquefolius).

Tutte le forme sono considerate adattogeni riparativi. Secondo TCM, il ginseng asiatico ha proprietà riscaldanti e viene utilizzato nella rivitalizzazione, in particolare dopo la malattia. Il rovescio della medaglia, ginseng americano si dice per raffreddare e succhietto, placare, e ridurre la febbre. I prodotti asiatici del ginseng sono usati in tutta la Germania come tonici per alleviare l’affaticamento, la vigilanza ridotta e la capacità di lavoro bassa. Ginseng siberiano è stato studiato e ampiamente utilizzato in medicina dal 1960 mostrando effetti positivi sulla vigilanza mentale, la produttività del lavoro, e la qualità del lavoro.

Uno studio condotto in Europa con ginseng asiatico suggerisce che gli effetti evidenti non iniziano ad apparire fino a dopo diverse settimane. Ci sono prove che il ginseng può anche abbassare i livelli di cortisolo nel sangue. Si raccomanda una dose di 100 milligrammi di estratto standardizzato in capsula o in forma liquida da due a quattro volte al giorno. L’uso a lungo termine è stato collegato al disturbo gastrointestinale e alla stimolazione eccessiva in alcune persone. Le persone con pressione alta dovrebbero evitare il ginseng.

Clicca qui per ottenere alcuni!

Tè verde:

Le foglie non fermentate della pianta Camellia sinensis vengono prodotte per creare questo tè che è stato goduto per 1.000 anni da persone in tutto l’Oriente. Negli ultimi anni, il tè verde è stato oggetto di centinaia di studi biomedici ed epidemiologici con gruppi come il National Cancer Institute che conducono indagini intensive sulle possibili proprietà antitumorali, anticancerogene e antiossidanti del tè verde e delle sue catechine di polifenoli costituenti.

Il tè verde contiene anche un composto simile alla caffeina chiamato teofillina che offre benefici di miglioramento immunitario e tonico per la salute, nonché un particolare antiossidante, chiamato epigallocatechina gallato, che può arrestare un enzima che le cellule tumorali hanno bisogno di crescere e dividere. Per ottenere il pieno beneficio della pianta Camellia sinensis, passare il tè nero e il tè oolong in quanto perdono molte delle catechine benefiche durante la fermentazione. C’è anche un sacco di prove che suggeriscono che il tè verde è utile per perdere peso.

Bere da sei a dieci tazze di tè verde al giorno preferibilmente con o immediatamente dopo i pasti poiché ha il vantaggio di essere un efficace “lavaggio della bocca”. Il tè verde può essere trovato in forma di pillola con dosaggi comuni da 50 a 300 milligrammi di estratto standardizzato che forniscono dal 50 all ‘ 80% di polifenoli. Nota: si suggerisce che i latticini e altri alimenti contenenti calcio interferiscano con i benefici del tè verde. Non si può decidere di consumare i due allo stesso tempo. Scopri di più sul tè verde, clicca qui!

Clicca qui per ottenere alcuni!

Guaranà:

(Paullinia cupana) è una vite rampicante sempreverde originaria dell’Amazzonia. I semi hanno circa il 7% di caffeina-più della maggior parte delle altre piante (molto più dei chicchi di caffè)-e sono usati per aumentare naturalmente la vigilanza mentale e combattere l’affaticamento. La differenza tra la caffeina nel caffè e quella nel guaranà è la velocità con cui la caffeina viene rilasciata. Si dice che la caffeina in guaranà viene rilasciata più lentamente fornendo una stimolazione più sostenuta. Il guaranà è anche regolarmente usato per trattare paralisi, mal di testa, irritazione del tratto urinario e diarrea. Vedrai spesso il Guaranà nei prodotti per la nutrizione sportiva per le sue capacità energizzanti e di bruciare i grassi e si dice che aiuti gli atleti a recuperare più velocemente e ad ottenere prestazioni migliori. Può essere assunto da solo in dosaggi da 50 a 250 milligrammi divisi per tutta la giornata, ma è meglio utilizzato accatastati con altre erbe come Ma Huang.

Clicca qui per ottenere alcuni!

Mate

(Ilex paraguariensis) è anche conosciuto come yerba mate, è simile al guaranà in quanto è un’erba stimolante solitamente utilizzata per il suo contenuto di caffeina. Naturalmente, i benefici non si fermano qui. Mate aiuterà a purificare il sangue, aiutare nella perdita di peso controllando l’appetito, combattere l’invecchiamento, stimolare la produzione di cortisone e tonificare il sistema nervoso. Si dice anche per migliorare gli effetti di altre erbe.

Mate ha potenti capacità antiossidanti e contiene vitamine C, A e B-complex. In Argentina, mate è considerato la bevanda nazionale e propagandato per i suoi effetti energizzanti e tonici con l’argentino medio che consuma circa undici sterline all’anno. Puoi berlo come un tè o prenderlo in una pillola a 3 grammi al giorno di polvere non standardizzata.

Meadowsweet e corteccia di salice:

(Filipendula ulmaria) (Salix) sono le forme naturali del popolare antidolorifico aspirina. Il composto chiave in queste erbe è la salicina che, mentre nello stomaco, si converte in acido salicilico, il principio attivo dell’aspirina. L’aspirina è nota per le sue proprietà irritanti allo stomaco e mentre i chimici cercano di sintetizzare una forma non irritante di aspirina, ne esiste già una nei prati e nella corteccia di salice. La Meadowsweet è particolarmente delicata e aiuta effettivamente la digestione grazie alla presenza di tannini.

Le erbe agiscono come un antidolorifico riducendo il numero di prostaglandine che producono dolore nel corpo. Sebbene le prostaglandine svolgano molte funzioni importanti, a volte il corpo ne fa troppe e i ricercatori ritengono che alti livelli di queste sostanze chimiche contribuiscano alle emicranie e ai vari tipi di artrite. Il miglior dosaggio per entrambe le erbe è da 1 a 2 gocce di tintura o 2 tazze di tè. Nota: 1 tazza di una tisana è di solito 1 cucchiaino di erba secca.

Clicca qui per ottenere alcuni!

Cardo mariano:

(Silybum marianum) il flavonoide silymarian, un estratto di cardo mariano, è stato dimostrato da diverse centinaia di studi scientifici e clinici di essere da dieci a venti volte più forte della vitamina E (un antiossidante molto potente). Oltre a queste incredibili proprietà antiossidanti, silymarian stimola la produzione di superossido dismutasi e glutatione perossidasi, due antiossidanti primari creati dall’organismo.

Questo di per sé è un’impresa impressionante. Ora aggiungi a questo l’azione del cardo mariano sul fegato: il miglioramento del metabolismo delle cellule epatiche seguita dalla protezione di queste cellule da lesioni tossiche. Il cardo mariano è usato come trattamento efficace per vari tipi di veleni che colpiscono il fegato e da persone che hanno afflizioni del fegato come la cirrosi e l’epatite. Può anche essere usato per fortificare il fegato contro i farmaci (ahem, o alcuni “integratori”) che possono essere difficili su di esso. Quando si seleziona un integratore di cardo mariano assicurarsi che si tratti di un estratto standardizzato. I dosaggi comuni sono da 300 a 600 milligrammi al giorno. È possibile utilizzare il cardo mariano a tempo indeterminato.

Clicca qui per ottenere alcuni!

Schisandra:

(Schisandraceae) è una pianta perenne originaria della Siberia orientale, della Cina nord-orientale, della Corea e del Giappone. Alcuni scienziati classificano schisandra come un adattogeno con prove in costante crescita per quanto riguarda i suoi benefici generali per la salute. Sia gli studi sull’animale che sull’uomo suggeriscono che agisce come uno stimolante che aumenta il metabolismo e la capacità di lavoro in una dose, un tonico che aumenta il metabolismo e la capacità di lavoro durante e dopo la somministrazione di dosi multiple e un adattogeno.

Tradizionalmente, schisandra è stato utilizzato in condizioni nervose TCM, depressione, mal di testa, disturbi gastrointestinali, problemi circolatori, insonnia, debolezza, tosse cronica, disturbi del fegato e molti altri problemi. Nel 1950, gli scienziati hanno preso interesse per l’erba quando ha mostrato di stimolare il sistema nervoso centrale con conseguente aumento della capacità mentale e fisica. Non sono noti effetti indesiderati dell ‘ uso di schisandra.

Tribulus Terrestris:

Conosciuto anche come vite di puntura, questa erba ayurvedica è stata usata per secoli come tonico generale e rimedio per l’impotenza. Di solito è usato come un potenziatore della libido (posso personalmente garantire la sua efficacia come questo) per gli uomini, ma recentemente è stato sempre l’attenzione per la sua capacità di aumentare i livelli di testosterone e, eventualmente, di aiuto nella costruzione muscolare. In uno studio, gli uomini sani hanno ricevuto 750 milligrammi di tribulus terrestris al giorno e hanno avuto un aumento del 30% dei livelli di testosterone dopo cinque giorni.

Ma questo in realtà si traduce in una maggiore costruzione muscolare? La ricerca inconcludente non suggerisce. Certo, ci sono stati diversi studi e sperimentazioni condotte con tribulus terrestris che mostrano aumenta nel siero livelli di testosterone, ma non si sa esattamente come questo accade, essi assumono è attraverso l’aumento di LH (ormone luteinizzante) che possono “accendere” la produzione endogena di testosterone-o per quanto tempo l’aumento dei livelli di testosterone è mantenuto. Ancora più importante, questi studi generalmente non riportano nulla riguardo alla massa muscolare. Penso che tribulus terrestris potrebbe essere in grado di migliorare la crescita muscolare, ma devono essere condotti studi più diretti.

La capacità di Tribulus terrestris di aumentare la libido e scongiurare l’affaticamento è stata comunque ben documentata. La maggior parte di che cosa sappiamo circa l’efficacia delle erbe comunque è basata sugli usi tradizionali usati in Ayurveda. Di solito si consiglia di prendere tribulus terrestris in dosi da 250 a 700 milligrammi al giorno, ma suggerisco da 1000 a 1500 milligrammi al giorno in dosi divise. Assicurati che il tuo tribulus terrestris sia standardizzato al 40% di saponine di furostanolo.

Clicca qui per ottenere alcuni!

In Chiusura

Bene, scrivere questo articolo ha richiesto molto più tempo di quanto mi aspettassi, ma c’era così tanto che volevo coprire; e c’è molto di più. Anche se mi sono concentrato solo su poche erbe che non significa che non ci sono molti di più là fuori che sono estremamente utili. Anche le erbe in questo articolo hanno più usi di quanto potrei entrare? per ora.

Ho intenzione di fare più articoli che coprono più erbe in sintesi e andare in profondità con le erbe più popolari. Ho anche intenzione di coprire argomenti come preparare i propri rimedi a base di erbe. C’è un sacco di potenza nelle piante che crescono intorno a noi e se sappiamo come usarli correttamente, possiamo beneficiare di lì potere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.