Alabama Grandparent Visitation Act ha dichiarato incostituzionale

I nonni hanno cercato la visita con i loro nipoti sotto il Grandparent Visitation Act dell’Alabama. I genitori dei bambini hanno limitato e alla fine hanno interrotto il contatto tra i nonni e i bambini dopo che i rapporti familiari sono diventati tesi.

Ai sensi della legge, i nonni possono ricevere la visita ogni volta che è nel migliore interesse del bambino. In risposta alla petizione dei nonni
per la visita, i genitori hanno sostenuto che l’atto era incostituzionale sul suo volto e applicato a loro.

Il tribunale ha concesso ai nonni i diritti di visita, concordando con il tutore dei bambini ad litem che la continua alienazione dai nonni non era nel migliore interesse dei bambini.

Dopo che il tribunale ha negato una mozione dei genitori di annullare la sua sentenza, i genitori hanno fatto appello alla corte d’appello dello stato. La corte d’appello ha invertito e ha emesso una sentenza a favore dei genitori. Ha preso problema con l “assegnazione del tribunale di prova di visita nonno sopra l” obiezione dei genitori e ha ritenuto che un nonno in cerca di visita ai sensi della legge deve dimostrare il bambino sarà danneggiato se la visita è negata. Mentre la corte ha riconosciuto l’interesse dello stato a promuovere le relazioni tra nonni e nipoti, ha sottolineato che lo stato non può violare i diritti dei genitori di base. Se un genitore si oppone alla visita del nonno, il tribunale può solo annullare tale obiezione per evitare danni al bambino.

La Corte Suprema dell’Alabama ha concesso certiorari e affermato. La Corte Suprema degli Stati Uniti ha da tempo riconosciuto il diritto fondamentale dei genitori di dirigere la cura, la custodia e l’educazione dei loro figli. Interferire con tale diritto richiede tribunali per fare prima una constatazione di inidoneità dei genitori prima di passare a decidere che interferire con i diritti dei genitori è nel migliore interesse del bambino.

Mentre le legislature statali possono concedere ai nonni un diritto limitato di visitare i loro nipoti, gli statuti devono riconoscere i diritti fondamentali dei genitori di crescere i loro figli per essere costituzionali. L’atto dell’Alabama non menzionava i diritti dei genitori, tuttavia. Piuttosto, ha istruito i tribunali di prova per determinare se la visita dei nonni “è nel migliore interesse del bambino.”I desideri del genitore sono stati considerati solo come parte di” altri fattori rilevanti ” che il tribunale dovrebbe prendere in considerazione.

La corte suprema dello stato ha ritenuto che l’atto fosse incostituzionale nella sua interezza. Ha spiegato che la legge può violare solo i diritti dei genitori per proteggere un interesse statale convincente e che tale violazione deve essere strettamente adattata e utilizzare i mezzi meno restrittivi. Qui, l’atto si concentrava solo sui migliori interessi del bambino con poco riguardo per i diritti costituzionali dei genitori.

Sebbene la corte abbia riconosciuto che i migliori interessi del bambino erano importanti, ha rilevato che non raggiungevano il livello di un interesse statale convincente da soli. Inoltre, l’applicazione del best interest standard ha sostituito il giudice per il genitore come decisore senza alcun riguardo per i diritti dei genitori, anche senza alcun interesse convincente.

Poiché la legge non richiedeva un interesse statale convincente e non vi era alcuna dimostrazione che l’applicazione della legge fosse il mezzo meno restrittivo per raggiungere un interesse statale convincente, la corte ha ritenuto che violasse i diritti fondamentali dei genitori. Inoltre, l’incapacità dell’atto di includere una presunzione che favorisce i genitori al momento di decidere la visita ha violato i diritti costituzionali dei genitori di crescere i loro figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.